Come la rosa del Piccolo Principe. Intervista alla Blogger e Digital Pr Anna Pernice

///Come la rosa del Piccolo Principe. Intervista alla Blogger e Digital Pr Anna Pernice

Come la rosa del Piccolo Principe. Intervista alla Blogger e Digital Pr Anna Pernice

Blog, viaggi, fotografia: il mondo di Anna Pernice, esperta di comunicazione a 360°, ideatrice di un blog di successo, è permeato di cose così belle e accattivanti da far venir voglia a ogni donna di seguirla virtualmente per ammirare e prendere spunto dai suoi contenuti social. Si racconta per noi, senza tralasciare preziosi consigli di una donna curiosa, energica e dall’aspetto impeccabile come lei su outfit, make up e social. Cosa ci dice sulla bellezza femminile? “E’ un po’ come la rosa del piccolo principe, va curata altrimenti appassisce” e lei stessa ci svela come si occupa della propria, in viaggio e non.

Sei tante cose insieme: giornalista, blogger, communication specialist. Parlaci delle attività che svolgi.

Beh si, diciamo che m occupo di comunicazione a 360°. Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione nel lontano 2006 e da allora ho sempre lavorato nel campo della comunicazione svolgendo mansioni diverse: dall’organizzazione eventi, alla gestione dei social network, dalla pianificazione del budget pubblicitario agli shooting fotografici di campagne, dal blog aziendale agli eventi in store, fino a quando non ho deciso di aprire un mio blog personale, dapprima come hobby, che poi ma mano è diventato un lavoro a tempo pieno che assorbe completamente la mia giornata.

In contemporanea ho iniziato a fare consulenze aziendale ed oggi, oltre al blog, gestisco i social network di alcune aziende e mi occupo di attività di digital pr.

Svelaci il filo conduttore, se c’è, che lega tutti i settori di cui ti occupi.

Il filo conduttore sono la moda ed i viaggi e la passione nel mio lavoro.

Operi sui social a 360°. Quanto contano oggi, come sfruttarli nel modo più vantaggioso e come li utilizzi tu in maniera diversificata a seconda di ciò che vuoi veicolare?

I social al giorno d’oggi sono importantissimi per creare il proprio personal branding, costruire una community e veicolare gli articoli del blog. I social però non sono tutti uguali ed ogni social ha il suo target. Il segreto sta nel capire qual è il nostro target di ogni singolo social e studiare contenuti ad hoc. Ad esempio, i miei lettori di twitter, non sono gli stessi di instagram né gli stessi di facebook.

Per ognuno di questi social veicolo contenuti ed informazioni diverse e con un linguaggio diverso. Ad esempio Istagram è principalmente un social di immagini curate e studiate alla perfezione alle quali mi piace abbinare lunghe didascalie di descrizione di posti o eventi, mentre twitter è invece un social basato più sull’immediatezza del messaggio in cui predominano testi brevi ed hashtag.

Anna Pernice

Fantastico il tuo blog di viaggi. Qualcuno ha detto che ci si può innamorare a prima vista di un luogo come di una persona: ti è capitato con qualche posto in particolare?

Concordo pienamente. E devo dire che mi innamoro spesso a prima vista durante i miei viaggi. Sono una persona molto curiosa e mi piace vivere un luogo con la gente del posto come se fossi un local. Ci sono dei posti che, però, più di altri, mi hanno fatto innamorare a prima vista.

Il primo è stato Instanbul, una città dai mille contrasti che ti fa sentire in contemporanea in oriente ed occidente.

Il secondo è stato la Cappadocia. Come ho scritto nel mio articolo: è stato un sogno ad occhi aperti. Ancora oggi, riguardo le foto ed i video e mi sembra di sognare.

Consigli per scoprire e assaporare al meglio un luogo da visitare?

Partire senza troppe aspettative, dedicare almeno qualche ora per perdersi tra i vicoli della città e…pianificare in partenza l’itinerario per non rischiare di perdere cose importanti.

Su cosa punti quando racconti visivamente e testualmente le tue esperienze? Cosa deve trapelare dai tuoi contenuti per chi ti segue?

Io parto sempre dalle emozioni che mi ha trasmesso un posto. Non pianifico prima cosa scrivere, mi lascio trascinare dalle emozioni e sensazioni che ho vissuto, senza dimenticare di dare informazioni pratiche. Parto dal presupposto che ogni mio articolo di viaggio deve far innamorare di quel posto. Non so se ci riesco, ma almeno ci provo trasmettendo il mio entusiasmo.

Gli scatti fotografici rappresentano un elemento fondamentale di un travel blog. Tu e il posto in cui ti trovi ne siete i protagonisti. Quanto conta il look giusto e in base a cosa lo scegli? Posto che vai outfit che crei insomma?

Si esatto, hai centrato in pieno. Di recente ho scritto anche un articolo su questo argomento. Non mi vergogno a dire che Instagram ha un po’ modificato il nostro modo di viaggiare. Prima di ogni viaggio i studio attentamente i posti che andrò a visitare e compongo la mia valigia con i gli outfit e colori più “instagrammabili” e cromaticamente compatibili con la location, a volte anche a discapito della praticità.

Donne e viaggi: qual è, secondo te, il make up look adatto ai continui spostamenti durante i viaggi? Cosa non deve mai mancare nel tuo travel beauty?

Io sono per un make up abbastanza semplice, ma curato. Nel mio beauty case da viaggio ci sono pochi elementi essenziali e facilmente adattabili per il giorno e la sera: crema viso con protezione solare, fondotinta, phard, ombretto color terra, matita kajal per gli occhi, mascara e l’irrinunciabile rossetto rosso.

Trovi il tempo per coccolarti quotidianamente? Come?

Si certo. La mattina appena mi sveglio ho bisogno di almeno mezz’ora da dedicare ai miei rituali di bellezza e la sera prima di andare a dormire. Poi, quando sono a casa, nel week end o al ritorno da un viaggio, dedico una mattinata intera a me stessa perché è bello viaggiare, ma il proprio corpo e la propria pelle vanno curati ed idratati e quando si è in viaggio non sempre si ha il tempo per farlo.

Affascinata dalla bellezza in tutte le sue forme (un paesaggio, un’opera d’arte, un dettaglio significativo, un piatto locale), come definiresti quella femminile?

La bellezza femminile è un po’ come la rosa del piccolo principe, va curata altrimenti appassisce.

Nel tuo libro Manuale per aspiranti blogger scrivi: Il mondo è la mia casa, il web il mio porto sicuro e le foto l’esternazione della mia anima. Siamo curiosi di conoscerne la spiegazione.

Eheh incuriosisce molti.
Il mondo è la mia casa perchè viaggiando tanto per lavoro, quando sono in giro per il mondo mi sento libera e felice.

Il web il mio porto sicuro dove per web intendo il mio blog. Scrivere mi rilassa tantissimo e, nonostante ora il blogging sia il mio lavoro primario, la sera quando sono stressata, mi rilasso nello scrivere sul mio blog.

Le foto l’esternazione della mia anima perché ho sempre amato la fotografia ed io sono dell’idea che ognuno di noi quando scatta una foto ci mette dentro tutta la sua anima e non si possono mai avere due foto uguali di due persone diverse scattate nello stesso posto, c’è sempre tanto di chi la scatta al suo interno.

Per seguirla: Travel Fashion Tips
IG: Anna Pernice
Sito Web: Travel Fashion Tips
Per acquistare il suo libro: Amazon

 

By |2018-11-26T13:10:56+00:00novembre 21st, 2018|About Beauty, Blog|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment