Saper tirare fuori la propria femminilità. Intervista a Cristina Ciancio

///Saper tirare fuori la propria femminilità. Intervista a Cristina Ciancio

Saper tirare fuori la propria femminilità. Intervista a Cristina Ciancio

Curiose di sapere chi opera con passione e dedizione dietro le quinte di Miss Italia nelle selezioni e nelle finali in Campania? Tra gli altri, Cristina Ciancio. Colei che guida, sprona, consiglia e coordina le giovanissime partecipati, ci parla del mondo della bellezza fuori e sulla passerella tutta italiana, da anni trampolino di lancio per entrare nel mondo dello spettacolo, senza tralasciare il suo punto di vista sulla cura di sé e sul concetto di femminilità. Chi più di lei può suggerirci che il segreto è “Essere se stessi…la vera sensualità risiede tutta lì”?!

  • Fai parte dell’Agenzia Campania di Miss Italia. Parlaci dell’attività che svolgi.

Dal 2009 ho iniziato a collaborare con l’Agenzia Campania di Miss Italia capitanata dall’agente esclusivista Antonio Contaldo, ho coordinato per anni le ragazze durante le selezioni e le finali regionali; ora seguo anche la comunicazione sui social

  • Sei continuamente a contatto con le ragazze che partecipano al concorso. Quali sono le loro più comuni aspirazioni e cosa si aspettano dall’esperienza di Miss Italia?

Ogni ragazza, partecipando al concorso, sogna di entrare a far parte del mondo dello spettacolo e della moda; c’è da dire, però, che la strada è molto lunga e che il concorso di Miss Italia è soltanto un punto di partenza e non di arrivo…ci vuole tanto impegno, determinazione e perché no un pizzico di fortuna!

  • Curi la parte coreografica in passerella, coordini gli spostamenti delle ragazze. Puoi svelarci qualche prezioso accorgimento indispensabile per un’ottima riuscita delle sfilate?

Ho sempre detto alle “mie” ragazze che per diventare una modella si deve lavorare tanto e bene, che devono prestare attenzione ad ogni particolare, devono ascoltare e mettere in pratica tutto ciò che viene loro richiesto; va bene l’emozione ma deve essere trasformata in adrenalina e bisogna essere in grado di controllarla.

Ogni sfilata è diversa… si chiede loro di essere versatili: eleganti se si tratta di abiti da sposa o da sera, spigliate e sorridenti in costume da bagno, sbarazzine con l’abbigliamento casual ecc.

  • Cosa consigli per far emergere e far risaltare la sensualità, spesso nascosta e inconsapevole, di ogni ragazza attraverso il portamento, al di là dell’oggettiva bellezza estetica? Valorizzare la propria femminilità è importante anche per tutte le donne non impegnate nell’ambito della moda.

Ogni donna ha una propria femminilità e particolarità; bisogna saperla tirare fuori! La vita è un palcoscenico da sempre e noi siamo in scena in ogni momento. Il segreto? Essere se stessi…la vera sensualità risiede tutta lì.

Cristina Ciancio 
  • Quali parole spenderesti per sfatare il mito delle “belle fuori, ma vuote dentro”, spesso attribuito, in senso dispregiativo, dall’opinione pubblica alle giovanissime partecipanti ai concorsi di bellezza?

A me spiace che nel 2018 ancora si parli delle concorrenti ai concorsi di bellezza in senso spregiativo. I concorsi sono un modo per le giovanissime di mettersi in gioco, osare, provare ad entrare nel mondo dello spettacolo. È chiaro che qualsiasi concorso si affronti bisogna avere l’intelligenza di pensare che sia un trampolino di lancio e poi studiare, studiare, studiare per poter affermarsi negli anni.

  • Confidaci gli aspetti più belli e soddisfacenti del tuo lavoro.

C’ è una sola parola che può racchiudere in sé tutto questo: la passione!

  • Miss Italia rimane indiscutibilmente un’icona per l’Italia. Perché credi sia giusto valorizzare l’iniziativa?

Miss Italia ha dato i natali a tante attrici, show girl, presentatrici. Basti pensare a Caterina Balivo, oggi show girl della Rai, che è partita proprio da Miss Italia o Ilary Blasi anche lei affermatissima sul piccolo schermo. Ma, tornando indietro, non posso non sottolineare il percorso da attrice di Lucia Bosé, Gina Lollobrigida e tante tante altre.

  • Quale donna rappresenta, secondo te, un’icona di bellezza ed eleganza italiana senza tempo?

Da buona campana ti dico che Sophia Loren è l’indiscussa icona della bellezza femminile; in lei c’è un mix perfetto di sensualità, spontaneità e determinazione.

  • Quando si parla di bellezza, il riferimento a Miss Italia è praticamente immediato. Come definiresti tu la bellezza femminile?

Non esiste una definizione esatta di bellezza: per me la bellezza è qualcosa che ti attrae, che ti colpisce e ti lascia senza fiato. Seneca diceva: “Una bella donna non è colei di cui si lodano le gambe e le braccia, ma quella il cui aspetto complessivo è di tale bellezza da togliere la possibilità di ammirare le singole parti”.

  • Quanto è importante prendersi cura di sé e come impieghi il tempo da dedicare a te stessa?

Sono una donna che ha sempre fatto sport, per me vale il detto “mens sana in corpore sano”! Bevo molta acqua e mi piace coccolarmi con massaggi e creme corpo che uso quotidianamente.

  • Il prodotto make up che preferisci?

Assolutamente il rossetto rosso, il sorriso di una donna sottolineato da un bel rossetto non ha prezzo.

  • Cosa non deve mai mancare nel tuo beauty?

Il mascara, per uno sguardo sempre magnetico!

By | 2018-09-23T10:46:44+00:00 settembre 22nd, 2018|About Beauty, Blog|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment